Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

ATLETICO MARTINA

NEWS

06/10/2019
Un ATLETICO con "Troppo Rigore"

Anche oggi è un rigore a sancire la seconda sconfitta su 3 gare del nuovo campionato. Quattro penalty su quattro gare disputate. E se quello di Crispiano ci poteva stare tutto, quello di oggi pomeriggio contro la capolista è pesato davvero tanto. Pesato perché non meritava affatto (rivedremo dalle immagini) il generoso fischio del signor Delvecchio che oltretutto espelleva Cosenza reo di 'comprensibili' proteste al seguito di tale decisione, lasciando i giallo blu in inferiorità numerica e sotto di un gol quando c'erano ancora più di 25 minuti da giocare. Con Vinci partito in panchina per infortunio, ed un infermeria ancora ingolfata di giocatori, mister Leone e i suoi hanno affrontato la quotata Arboris cercando innanzitutto di portare punti in sacca utili a muovere la classifica riuscendo a pervenire al pareggio con una prodezza di Camassa da calcio piazzato dopo essere passati in svantaggio intorno al 38' con il gol di Dicosola. Un Atletico che non è riuscito ad imbastire trame degne di nota e che faticava nel trovare punti di riferimento a centrocampo, come pure nel riuscire a gestire con più calma ed efficacia la palla, su di un campo comunque che grida ancora vendetta per come rende complicato, ancora, il poter esprimersi tecnicamente come si vorrebbe. Ma comunque i giallo blu non si sono di certo sforzati più di tanto nel rendere più gradevole una partita al quanto bruttina, con l'Arboris che ha certamente provato a giocarla di più e meglio e che in alcuni tratti, grazie anche a dei piedi più tecnici rispetto ai nostri, c'è riuscito. Poche emozioni degne di nota, con gli ospiti che di certo 'sporcavano' di più il taccuino e con il nervosismo che dopo l'episodio del calcio di rigore trasformato da Mastronardi, prendeva il sopravvento, regalando così altre due espulsioni. Prima a Massafra con l'Atletico che restava in 9 uomini e quindi ad un giocatore dell'Alberobello. Una sconfitta che ci può stare visto che l'Arboris Belli insieme al Polimnia sembra rappresentare la rosa più quotata della stagione, ma che di certo si poteva evitare se avessimo avuto più fiducia nel tipo di impostazione che si sarebbe dovuta dare alla gara e che necessariamente, indipendentemente da chi si incontra dinanzi è necessario dare ogni volta che si scende in campo.

     

I NOSTRI SPONSOR